Cellulite ed attività fisica

Cellulite ed attività fisica

Panniculopatia edemato fibrosa.

È un'alterazione dello strato più profondo del derma che contiene tessuto adiposo, che porta a una infiammazione del tessuto connettivale.

In poche parole (come si vede nella figura) sono le cellule adipose a spingere verso l’alto il derma, al contrario di come potrebbe sembrare, e non il tessuto connettivo a tirare verso il basso la cute.

CELLULITE – CAUSE FISIOLOGICHE

•Le alterazioni del tessuto adiposo;

•Le alterazioni del tessuto connettivo;

•Le alterazioni vascolari insieme ai fattori infiammatori.

CELLULITE – ALTRI FATTORI DI RISCHIO

•Predisposizione genetica;

•Stile di vita sedentario;

•Stress fisico e psichico;

•Sovraproduzione di estrogeni;

•Contraccettivi orali;

•Aumento di peso e dieta impropria;

•Consumo di alcol;

•Perdita dell’elasticità della pelle.


La bella notizia è che, con moooolto impegno, possiamo attenuarla!!


CELLULITE – ESERCIZIO FISICO

•L’attività prettamente aerobica determina una consistente attivazione dell’enzima 11beta-idrossisteroide deidrogenasi (11β-HSD) che, attraverso la sua azione di catalizzatore, attiva il cortisolo nel grasso sottocutaneo, diminuendo l’ossidazione dei grassi in quel distretto.

•Se poi ci ostiniamo a protrarre nel lungo periodo un’attività aerobica abbinata ad una dieta ipocalorica allora il danno è fatto. Questo tipo di attività, seguita senza interruzioni, porta all’aumento del livello basale del cortisolo e, di conseguenza, ad una perdita eccessiva di massa muscolare ed un aumento del grasso sottocutaneo.

•L’attività che deve primeggiare nell’allenamento dedicato alle donne è quella anaerobica svolta con i pesi. Questo approccio è l’unico che può aiutare ad osteggiare le problematiche precedentemente descritte; ciò non vuole dire che un abuso di esso porti a dei risultati migliori o più veloci. Anche l’attività di resistance training deve essere ben programmata e calibrata in base al soggetto, possibilmente da un professionista del settore.

•Come un cardio esasperato non porta a niente di buono, per la cellulite e non, anche un allenamento con i pesi troppo voluminoso o esclusivamente incentrato sul cedimento muscolare potrebbe creare più danni che benefici.