Il certificato medico in palestra

Il certificato medico in palestra

Facciamo un po’ di chiarezza aull’argomento, partendo da quelli che sono gli obblighi di certificazione previsti dalla legge.

Innanzitutto, occorre fare una distinzione: per chi fa attività agonistica è richiesta la certificazione agonistica, che comprende una visita da fare presso i centri di medicina sportiva - fino a 18 anni questa visita è pagata dalla Regione - ed è obbligatoria dai 12 anni in su.

Per tutti coloro che invece si iscrivono in palestra, indipendentemente dall'età, è richiesto un certificato medico non agonistico.
Il certificato lo possono emettere: i pediatri per i bambini, i medici di base per gli adulti e i medici sportivi.
La certificazione deve prevedere il fatto che il medico abbia visionato un elettrocardiogramma fatto dalla persona "nella vita" e lo citi nel certificato, oltre alla misurazione della pressione arteriosa.
Se il medico non ha la possibilità di visionare l'elettrocardiogramma oppure la persona non l'ha mai fatto, questo deve essere eseguito e citato o allegato al certificato. Questo è l'obbligo dettato dalla legge. Basta un elettrocardiogramma eseguito "nella vita".
Nel caso in cui dovesse esserci familiarità con malattia cardiovascolari o nel caso in cui il medico lo ritenga opportuno, l’elettrocardiogramma può essere richiesto ogni anno.
Il medico al momento della visita e nel momento che certifica si assume una responsabilità sociale, sanitaria, legale e penale. Diventerà discrezione del dottore considerare ancora valido quell'elettrocardiogramma dal punto di vista prognostico o meno.
Attualmente il costo di riferimento, che applicano quasi tutti è attorno ai 25-40 euro più il costo dell’elettrocardiogramma (circa 15 euro presso le Asl) per la visita dal medico di base; 45-60 euro (comprensivi di anamnesi, elettrocardiogramma, spirometria, prova sotto sforzo e esame delle urine) nei centri di medicina sportiva

Il certificato rimane dunque OBBLIGATORIO per chi vuole iscriversi in palestra, e, a nostro avviso, è consigliato anche a chi, pur non frequentando i centri fitness o sportivi, pratica regolare attività fisica: corsa, bici, calcetto con gli amici….
Con la salute non si scherza!

Siamo a disposizione per spiegarvi il decreto Balduzzi del 26 aprile 2013 e le successive modifiche quando volete, ma il certificato medico rimane comunque OBBLIGATORIO!