Dimagrire e perdere peso

Dimagrire e perdere peso


Per la stragrande maggioranza delle persone dimagrire significa perdere peso, ma c’è una grande differenza tra perdere peso e perdere grasso, quindi l’obbiettivo per noi donne che vogliamo dimagrire, non dovrebbe essere quello di perdere semplicemente peso, ma di assicurarsi che quel peso perso non sia solamente dato da liquidi e muscolo.

DIMAGRIRE: condizione nella quale un soggetto si trova ad avere una diminuzione di peso conseguente ad una diminuzione percentile di massa grassa (nociva alla salute e a fini estetici) con piccolo incremento della massa magra (attenzione donne, non immaginate un aumento volumetrico grande, inoltre grazie a questi millimetri in più ci saranno uno/due centimetri o più, in meno alla circonferenza di partenza a seconda del fisico di partenza).

PERDERE PESO: diminuzione di peso corporeo senza tener conto di cosa si va realmente a catabolizzare, solitamente l'unica cosa che si va a perdere sono liquidi e massa magra tant'è che il fisico risulterà sempre e comunque "flaccido e mollo" nonostante le circonferenze corporee si siano assottigliate.

Da questa prima specificazione dovrebbe già saltare agli occhi che c'è un qualcosa di diverso tra i due termini...

La differenza tra perdere grasso e dimagrire è a dir poco abissale, e quindi l’importante per chi vuole dimagrire in maniera evidente, con le giuste proporzioni corporee, è assicurarsi che il peso che si perde provenga dal grasso e non da tutto il resto.

Come verificare cosa state perdendo
Per determinare se si sta perdendo grasso o stai perdendo muscolo, è necessario fare un test di verifica della percentuale di grasso corporeo ricordando che la percentuale di grasso corporeo dovrebbe aggirarsi dal 18% al 25% per essere nella norma

La maniera più accurata per misurarla è la plicometria o l’impedienziometria, ma esiste anche un altro modo, meno preciso ma più veloce.

Basta dividere il Vostro peso in Kg con il quadrato dell’altezza espressa in metri, il risultato Vi dirà se siete di peso normale – sottopeso – sovrappeso – o obeso.

Facendo un esempio pratico, se il peso è 70 kg e sei alta 1.65 cm, il tuo BMI è 26 quindi nella fascia “sovrappeso” perché 70/ (1.65×1.65) = 26 BMI

Il calcolo del BMI però, non determina precisamente il peso forma, perché in 2 persone a parità di peso, la prima sedentaria e la seconda bodybuilder, sulla carta sarebbero avrebbero lo stesso BMI, mentre nella realtà il primo risulterebbe sovrappeso o obeso, mentre il secondo avendo moltissimi muscoli avrebbe una massa grassa molto bassa.

Basarsi solamente sull’ago della bilancia non basta, perché se perdete la maggio rparte del peso in acqua e muscoli, nella più benevola delle ipotesi vi ritroverete magari al peso forma, ma con un fisico flaccido, atonico e poco invitante alla vista.

Inoltre, se con il dimegrimento  avete perso molta acqua e muscolo, quei chili persi saranno sempre in agguato, e alla prima svista torneranno subito all’attacco!!

Quindi quello che dovete fare è perdere peso in maniera corretta, quindi perdere grasso!


E come si fa? GRAZIE AI MUSCOLI!

Questo perché aumentare la massa muscolare significa bruciare i grassi.

I muscoli permettono di essere metabolicamente attivae scattante e quindi permettono di innalzare il metabolismo bruciando più grasso e calorie ogni giorno.

Quindi se avete una massa muscolare solida e ben sviluppata, anche quando siete seduti sul divano davanti ad un bel film, brucerete più calorie rispetto ad una persona del vostro stesso peso ma che al contrario ha pochi muscoli

Quindi, quando perdete massa muscolare il vostro metabolismo pian piano rallenta e brucia sempre meno calorie.


Crediamo di essere stati chiari su gli effetti negativi che porta il perdere peso ed i benefici del suo amico, il dimagrire; per ottenere un dimagrimento giusto ed efficace bisogna seguire una corretta alimentazione in ottemperanza ad un corretto e regolare allenamento fisico: è una strada poco più difficile ma di sicuro successo se eseguito con coerenza e volontà e i risultati saranno molto soddisfacenti tanto da ripagare appieno i sacrifici di gola e l'oretta (l'allenamento non deve durare più di un'ora pena il catabolismo proteico) passata in una palestra sollevando qualche pesetto.
Tornando in ultimo sul perdere peso c'è da dirsi che è si più semplice (correre in un parco per una-due ore), ma quali sono i risultati? Pelle flaccida, diminuzione della massa magra, diminuzione della forza, perdita di liquidi, diminuzione del MB e tanti altri problemi che possono venire di conseguenza senza dimenticare l'effetto yo-yo... conviene?

A tal proposito vogliamo chiudere con un consiglio: non improvvisatevi personal trainer e rivolgetevi a persone specializzate nel settore così come vi rivolgete ad un avvocato per una causa o ad un medico per un problema di salute.